PRESENTAZIONE

A questo Sud azzoppato, non resta che volare.
Carmelo Bene

Nata nel 2014 per valorizzare un patrimonio di competenze e relazioni maturate nel corso di oltre un quindicennio di attività ed esperienza, Salentosophia è un’associazione culturale con una forte impronta etica e umanistica affermatasi come un punto di riferimento per l’organizzazione di iniziative filosofiche e, più in generale, culturali in Puglia e in particolare nella provincia di Lecce.
Fondata da Mario Carparelli (classe 1978, laurea e dottorato in filosofia con numerose pubblicazioni sul filosofo rinascimentale Giulio Cesare Vanini), Elisa Cantone (classe 1987, laurea in filosofia e master in turismo culturale) e Dario Acquaviva (classe 1974, bibliofilo ed esperto di storia della stampa), negli ultimi anni ha progettato e realizzato, in collaborazione con soggetti pubblici e privati locali e nazionali, rassegne, incontri, presentazioni di libri, conferenze, seminari, laboratori e workshop con i principali protagonisti del panorama culturale nazionale, dedicando una speciale attenzione a filosofi (Salvatore Veca, Eugenio Lecaldano, Sossio Giametta, Nuccio Ordine, Giulio Giorello, Roberta De Monticelli, Roberto Mordacci, Giuseppe Girgenti, Diego Fusaro, Riccardo Fedriga, Andrea Tagliapietra), autori di saggi e romanzi (Gianrico Carofiglio, Roberto Cotroneo, Andrea Kerbaker, Federica De Paolis, Marco Balzano, Emanuele Trevi, Omar Di Monopoli, Mario Desiati, Fabio Calenda, Roberto Pazzi, Luca Serianni, Claudio Vercelli), scienziati e divulgatori scientifici (come Edoardo Boncinelli, Vincenzo Barone, Alessandro Amato, Eliana Liotta), giornalisti (come Alan Friedman, Paolo Mieli, Ferruccio de Bortoli, Marco Damilano, Elisabetta Soglio, Antonio Caprarica, Massimo Nava, Enrico Deaglio, Pier Luigi Vercesi, Gabriele Romagnoli, Sergio Rizzo, Raffaele Luise, Miska Ruggeri, Marina Valensise), manager (come Pier Luigi Celli e Michele Pontecorvo Ricciardi), volti noti della tv, del teatro, della radio e della musica (come Marina Ripa di Meana, Eleonora Mazzoni, Daniela Scarlatti, Gabriele Greco, Fernando Proce, Carolina Orlandi, Pinuccio, Giulia Innocenzi, Sonia Peronaci, Nandu Popu dei Sud Sound System), nonché figure di grande prestigio internazionale come Carlo Petrini, Brunello Cucinelli, Pietro Bartolo, Giovanni Bignami, Joanne Harris, Emmanuel Carrère, solo per citarne alcuni.
La vocazione di Salentosophia non è solo quella di creare occasioni di svago e intrattenimento, ma soprattutto di stimolare lo sviluppo sociale ed economico dei territori in cui opera attraverso un’animazione culturale concepita per dare alle persone – ma anche alle comunità, ai luoghi e alle imprese – nuovi orizzonti, nuove prospettive, nuove energie, nuova vita.
In un Sud sempre più dominato da “passioni tristi” e con un livello di disoccupazione giovanile che supera il 50%, Salentosophia guarda alla cultura come a un “oceano blu” potenzialmente in grado di venire incontro alla domanda di realizzazione personale e professionale proveniente dalle generazioni più colpite dalla crisi